Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

competenza istituzione tariffa servizi comunali a domanda individuale

Andare in basso

competenza istituzione tariffa servizi comunali a domanda individuale

Messaggio  elascala il Mar 18 Ott 2011 - 6:30

Buongiorno,
l'art. 42 lettera f del Tuel, nel parlare delle Competenze del Consiglio riporta "disciplina generale delle tariffe dei servizi ..". Questo comporta che l'istituzione di una nuova tariffa di un servizio a domanda individuale (precedentemente non a carico dei cittadini) è di competenza del Consiglio?
In sostanza non capisco se "disciplina generale delle tariffe dei servizi" si estende anche al caso di istituzione di una nuova tariffa?

grazie mille per la disponibilità

elascala

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 02.09.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Tariffa

Messaggio  Paolo Gros il Mar 18 Ott 2011 - 6:34

L'istituzione di nuova tariffa a seguito nuovo servizio e' , proprio perche' atto principale , di competenza consiliare.
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Visualizza il profilo http://paologros.oneminutesite.it/

Torna in alto Andare in basso

Re: competenza istituzione tariffa servizi comunali a domanda individuale

Messaggio  MIKI il Mar 18 Ott 2011 - 6:35

L'istituzione di una nuova tariffa compete al Consiglio Comunale
avatar
MIKI

Messaggi : 150
Data d'iscrizione : 24.11.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: competenza istituzione tariffa servizi comunali a domanda individuale

Messaggio  francodan il Mar 18 Ott 2011 - 8:28

l'istituzione di tariffa e in generale le modifiche sostanziali (cioè che non si limitano ad un mero aumento )di tariffa sono sempre di consiglio...ma ormai sta prendendo piede in giurisprudenza il principio che anche le variazioni di tariffe e aliquote (vedi tarsu )sono di consiglio...
avatar
francodan

Messaggi : 6152
Data d'iscrizione : 07.10.10
Località : 4 comuni e una unione in bassa lomellina

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: competenza istituzione tariffa servizi comunali a domanda individuale

Messaggio  MIKI il Mar 18 Ott 2011 - 9:04

Perchè dici vedi tarsu, nel mio Comune l'adeguamento della tassa N.U. è deliberata dalla Giunta o è cambiato qualcosa e a me è sfuggita
avatar
MIKI

Messaggi : 150
Data d'iscrizione : 24.11.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Competenza

Messaggio  Paolo Gros il Mar 18 Ott 2011 - 10:37

Per la variazione della Tarsu è competente esclusivamente il Consiglio comunale. A ribadirlo la Cassazione, con la sentenza n. 14376/2010 che, quindi, ha negato l'ipotesi di un analogo potere in capo alla giunta.
Nel caso in esame, l'ente comunale ha contestato il giudizio di condanna delle Commissioni di merito, deducendo la violazione e la falsa applicazione della legge n. 142 del 1990, articolo 32, sostenendo che tale norma debba essere interpretata nel senso che la giunta municipale sia legittimata a determinare o modificare le aliquote Tarsu.
I giudici di legittimità hanno ribadito che, in tema di tassa per la raccolta ed il trasporto dei rifiuti solidi urbani, nel vigore della legge 8 giugno 1990, n. 142, di riforma del sistema delle autonomie locali, l'articolo 32 lettera g) demandava alla competenza dei consigli comunali l'istituzione e l'ordinamento dei tributi, con conseguente esclusiva ad adottare i provvedimenti relativi alla determinazione e all'adeguamento delle aliquote del tributo.
Il ragionamento della Corte è lineare: considerato che la norma in questione attribuisce al Consiglio la competenza a deliberare in ordine all'istituzione del tributo e delle tariffe da applicare, è solo logico concludere che la medesima competenza sia esclusiva anche quando tali tariffe debbano essere modificate, trattandosi di una decisione ex novo sul quanto dovuto.
È, pertanto, illegittima, in quanto affetta da incompetenza funzionale, e va disapplicata dal giudice tributario ai sensi del Dlgs n. 546/92, articolo 7, comma 5 con consequenziale travolgimento dell'atto applicativo, una delibera della giunta comunale di variazione delle tariffe Tarsu emanata sotto la vigenza della legge n. 142 del 1990 su cui risulti basato l'atto impositivo impugnato dall'interessato (in tal senso anche Cassazione n. 17524/09 e n. 21310/04).
Il Comune appellante aveva eccepito anche un difetto di motivazione da parte dei giudici di secondo grado che, stando al parere dell'ente locale, non avevano fatto altro che recepire acriticamente i precedenti giurisprudenziali fissati dalla Cassazione, senza procedere ad un'analisi dettagliata del caso concreto Anche su questa eccezione i giudici hanno concluso che non sussiste il dedotto difetto di motivazione, ribadendo, in sostanza, che il giudice del merito, mentre è libero di attingere il proprio convincimento utilizzando gli elementi probatori che ritiene rilevanti per la sua decisione, non è obbligato a prendere in esame e a disattendere analiticamente tutte le risultanze processuali prospettate dalle parti. È sufficiente che abbia indicato gli elementi posti a fondamento della statuizione adottata (nel caso affrontato, la Ctr aveva espressamente additato l'illegittimità dell'atto impositivo per incompetenza dell'organo adottante la tariffa), così che siano confutati per implicito quelli non accolti o non menzionati e risulti logicamente giustificato il valore preminente accordato agli elementi da lui utilizzati

Il Sole 24 Ore 06 settembre 2010

inoltre, poiche' sentenza a fatti precedenti al Tuel verifica il post

http://entilocali.forumattivo.it/t2097-approvazione-bilancio-di-previsione-e-tarsu

in cui si propongono soluzioni al problema
avatar
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

Visualizza il profilo http://paologros.oneminutesite.it/

Torna in alto Andare in basso

Re: competenza istituzione tariffa servizi comunali a domanda individuale

Messaggio  ivano il Mer 19 Ott 2011 - 2:21

In merito alla tarsu si potrebbe ipotizzare questa procedura ? :
la giunta, in fase di predisposizione della bozza di bilancio ,insieme alla relazione ecc..., delibera di proporre al consiglio l'aumento ed il consiglio a dicembre , con la delibera di approvazione conferma ed approva l'aumento....Altrimenti occorre andare in consiglio due volte, nel senso che l'uff.finanziario, per preparare il bilancio, deve comunque avere una delibera di qualcuno che prevede l'aumento...
La stessa cosa anche per ici ed addiz.irpef.

ivano

Messaggi : 753
Data d'iscrizione : 09.12.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: competenza istituzione tariffa servizi comunali a domanda individuale

Messaggio  francodan il Mer 19 Ott 2011 - 2:29

personalmente per la tarsu faccio approvare la delibera di giunta e la faccio confermare in consiglio.
Tale conferma può essere con atto distinto consiliare oppure nell'ambito della delibera di approvazione di bilancio ,che nel dispositivo richiama e conferma le varie delibere sui tributi adottate
avatar
francodan

Messaggi : 6152
Data d'iscrizione : 07.10.10
Località : 4 comuni e una unione in bassa lomellina

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: competenza istituzione tariffa servizi comunali a domanda individuale

Messaggio  ivano il Mer 19 Ott 2011 - 2:39

E' proprio quello che faccio anch'io !

ivano

Messaggi : 753
Data d'iscrizione : 09.12.10

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: competenza istituzione tariffa servizi comunali a domanda individuale

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum