Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

DETRAIBILITA' IVA? NO, ANZI ORA SI'

Andare in basso

DETRAIBILITA' IVA? NO, ANZI ORA SI'

Messaggio  Robespierre il Mar 2 Dic 2014 - 2:40

NON NE FANNO UNA GIUSTA.

Con sentenza n. 20713-2014 la Corte di Cassazione mette fine ai tanti timori generati negli
uffici finanziari degli enti locali, tra le altre, dalla sentenza della n. 11946-2012, che negava
la detraibilità dell'Iva sugli acquisti relativi alle attività di trasporto alunni e mensa
scolastica contestando la sproporzione tra costo del servizio e corrispettivi richiesti
all'utenza.
Un comune si è visto negare il rimborso Iva sui lavori di ristrutturazione e di
illuminazione di un impianto sportivo, successivamente concesso in uso a terzi dietro
corrispettivo, in quanto la Commissione Tributaria sosteneva che la gestione «non era
finalizzata al conseguimento di un reddito» in considerazione «dell'esiguità dei ricavi
procurati dalla gestione dell'impianto».
La Corte accoglie il ricorso del Comune chiarendo che «non è l'idoneità dell'attività
economica a produrre un reddito a renderla oggetto di imposizione, ma semmai la
riconducibilità di essa al concetto di sfruttamento del bene, inteso come la possibilità di
ritrarre da esso in modo stabile un'utilità sotto forma di percezione di un corrispettivo».
Peraltro, la stessa Cassazione afferma che «l'articolo 17 della VI direttiva, riconducendo il
diritto a detrazione all'esigibilità ed inerenza dell'acquisto del bene o servizio non
contempla alcun diretto riferimento al tema del valore» del bene o servizio. Né tale
riferimento sembra cogliersi nell'articolo 19 del Dpr 633/1972" (Cassazione n. 22130/2013).
Questo principio è anche puntualmente espresso dalla Corte Europea, secondo la quale «la
circostanza che un'operazione economica sia effettuata ad un prezzo superiore o inferiore
al prezzo di costo, e dunque a un prezzo superiore o inferiore al prezzo normale di
mercato, è irrilevante» (Corte di giustizia 20-1-2005, causa C-412/03, pagina 22).
Di conseguenza gli enti locali, per le attività commerciali ai fini Iva, posso esercitare il
diritto alla detrazione dell'Iva sugli acquisti anche quando vengano richiesti tariffe o
canoni modesti o sottocosto.
avatar
Robespierre

Messaggi : 263
Data d'iscrizione : 29.11.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DETRAIBILITA' IVA? NO, ANZI ORA SI'

Messaggio  francescorag il Mar 2 Dic 2014 - 3:24

Robespierre ha scritto:NON NE FANNO UNA GIUSTA.

Con sentenza n. 20713-2014 la Corte di Cassazione mette fine ai tanti timori generati negli
uffici finanziari degli enti locali, tra le altre, dalla sentenza della n. 11946-2012, che negava
la detraibilità dell'Iva sugli acquisti relativi alle attività di trasporto alunni e mensa
scolastica contestando la sproporzione tra costo del servizio e corrispettivi richiesti
all'utenza.
Un comune si è visto negare il rimborso Iva sui lavori di ristrutturazione e di
illuminazione di un impianto sportivo, successivamente concesso in uso a terzi dietro
corrispettivo, in quanto la Commissione Tributaria sosteneva che la gestione «non era
finalizzata al conseguimento di un reddito» in considerazione «dell'esiguità dei ricavi
procurati dalla gestione dell'impianto».
La Corte accoglie il ricorso del Comune chiarendo che «non è l'idoneità dell'attività
economica a produrre un reddito a renderla oggetto di imposizione, ma semmai la
riconducibilità di essa al concetto di sfruttamento del bene, inteso come la possibilità di
ritrarre da esso in modo stabile un'utilità sotto forma di percezione di un corrispettivo».
Peraltro, la stessa Cassazione afferma che «l'articolo 17 della VI direttiva, riconducendo il
diritto a detrazione all'esigibilità ed inerenza dell'acquisto del bene o servizio non
contempla alcun diretto riferimento al tema del valore» del bene o servizio. Né tale
riferimento sembra cogliersi nell'articolo 19 del Dpr 633/1972" (Cassazione n. 22130/2013).
Questo principio è anche puntualmente espresso dalla Corte Europea, secondo la quale «la
circostanza che un'operazione economica sia effettuata ad un prezzo superiore o inferiore
al prezzo di costo, e dunque a un prezzo superiore o inferiore al prezzo normale di
mercato, è irrilevante» (Corte di giustizia 20-1-2005, causa C-412/03, pagina 22).
Di conseguenza gli enti locali, per le attività commerciali ai fini Iva, posso esercitare il
diritto alla detrazione dell'Iva sugli acquisti anche quando vengano richiesti tariffe o
canoni modesti o sottocosto.

Boooohhhh

ci sono situazioni in cui magari ad una società sportiva locale il Comune affida (anche ai fini della diffusione della pratica sportiva nei giovani) il campo di calcio comunale, a canoni quasi irrisori, ed al tempo stesso da loro anche un contributo. Allora il Comune deve esercitare in Iva tale attività di concessione dello stadio?

Non saprei...

francescorag

Messaggi : 237
Data d'iscrizione : 13.06.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DETRAIBILITA' IVA? NO, ANZI ORA SI'

Messaggio  FEDEG78 il Mer 3 Dic 2014 - 1:54

Il vero problema della sentenza del 2012 era che negava la detraibilità sostenendo che tale attività era non commerciale (quindi istituzionale) in quanto l'Ente locale non svolgeva tale attività per "guadagnarci" qualcosa. Dato che l'Ente locale quasi mai fa attività per guadagnarci qualcosa, allora tale sentenza dava modo agli Enti locali di eliminare pressochè tutti i registri iva.
Visto che da che mondo è mondo al Fisco non importa niente se ci guadagni oppure no, perchè i requisiti in base ai quali ritenere un'attività commerciale o istituzionale sono altri e vanno valutati caso per caso, giustamente hanno posto rimedio a quella sentenza palesemente errata.
avatar
FEDEG78

Messaggi : 133
Data d'iscrizione : 20.04.11
Località : VENETO

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DETRAIBILITA' IVA? NO, ANZI ORA SI'

Messaggio  Robespierre il Mer 3 Dic 2014 - 4:38

Il vero problema è che hanno tentato l'ennesima furbata e gli è andata male.
Ma su 100 furbate per fot....re qualcuno solo a 10 si rimedia, il resto va in fanteria, ovvero al Banco.
avatar
Robespierre

Messaggi : 263
Data d'iscrizione : 29.11.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DETRAIBILITA' IVA? NO, ANZI ORA SI'

Messaggio  francescorag il Mer 3 Dic 2014 - 7:37

FEDEG78 ha scritto:Il vero problema della sentenza del 2012 era che negava la detraibilità sostenendo che tale attività era non commerciale (quindi istituzionale) in quanto l'Ente locale non svolgeva tale attività per "guadagnarci" qualcosa. Dato che l'Ente locale quasi mai fa attività per guadagnarci qualcosa, allora tale sentenza dava modo agli Enti locali di eliminare pressochè tutti i registri iva.
Visto che da che mondo è mondo al Fisco non importa niente se ci guadagni oppure no, perchè i requisiti in base ai quali ritenere un'attività commerciale o istituzionale sono altri e vanno valutati caso per caso, giustamente hanno posto rimedio a quella sentenza palesemente errata.

Non posso che non essere d'accordo con te......vanno valutati caso per caso, ed è ogni volta impresa oggettivamente difficile questa valutazione, soprattutto quando si tratta di verificare la sussistenza del requisito dell'attività organizzata, o della lesione della concorrenza , o del comportamento dell'Ente in veste pubblicistica o meno.

Non so come la pensate voi, io personalmente preferirei fosse tutto rilevante Iva, almeno non ci sarebbe sempre da fare quella "maledetta" ed estremamente ardua valutazione caso per caso!

francescorag

Messaggi : 237
Data d'iscrizione : 13.06.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: DETRAIBILITA' IVA? NO, ANZI ORA SI'

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum