Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Ven 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Gio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Gio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Mer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Mer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Lun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Lun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Lun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Ven 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Ven 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Gio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

termine di prescrizione residui passivi

Andare in basso

termine di prescrizione residui passivi

Messaggio  CHIARA CAMPANINI il Ven 12 Dic 2014 - 4:44

buon giorno, il comune di milano con nota pervenuta il 17/10/2014 mi chiede il versamento di spese per notifiche effettuate nel primo semestre 2009. a mio parere questi residui sono andati in prescrizione, in quanto mai richiesti. come mi devo regolare?

CHIARA CAMPANINI

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 30.08.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: termine di prescrizione residui passivi

Messaggio  Robespierre il Ven 12 Dic 2014 - 6:30

CHIARA CAMPANINI ha scritto:buon giorno, il comune di milano con  nota pervenuta il 17/10/2014 mi chiede il versamento di spese per notifiche effettuate nel primo semestre 2009. a mio parere questi residui sono andati in prescrizione, in quanto mai richiesti. come mi devo regolare?


Spese notifiche dopo 5 anni... a Milano si girano i pollici. Comunque

la prescrizione è 10 anni art. 2946 del codice civile
RESIDUI ATTIVI
Possono essere ridotti o eliminati nei seguenti casi:
•prescrizione regolata dall’ art. 2946 del codice civile (di
norma 10 anni ad eccezione dei casi di “prescrizione
breve”)

Poi ci sono termini di prescrizione brevi:
Termini di prescrizione del credito

La perdita del diritto alla riscossione del credito si determina nel caso in cui il proprio diritto non venga esercitato per un delimitato periodo.
I tempi di prescrizione vengono definiti a seconda della tipologia del credito ed in generale, salvi i casi in cui la legge dispone diversamente, il credito si prescrive in 10 anni (art. 2946 c.c).
Il decorso della prescrizione del credito può essere interrotto con la notifica al debitore di un atto con cui il creditore manifesti in maniera esplicita la propria intenzione di interrompere il decorso della prescrizione oltreché costituire in mora il debitore.
Dalla data di ricezione di tale atto il termine di prescrizione ricomincerà a decorrere.

TERMINI BREVI DI PRESCRIZIONE

Per alcuni diritti sono previsti termini di prescrizione significativamente più brevi rispetto all'ordinaria prescrizione decennale.
Si prescrivono in cinque anni:
- le annualità delle rendite perpetue o vitalizie;
- il capitale nominale dei titoli di Stato;
- le annualità delle pensioni alimentari;
- le pigioni delle case, i fitti dei beni rustici e ogni altro corrispettivo di locazioni;
- le bollette per utenze domestiche (luce, gas, acqua, telefono, rifiuti);
- i bollettini - ricevute pagamento ICI;
- le rate dei mutui;
- le spese condominiali;
- le spese di ristrutturazione;
- Le assicurazioni;
- Le dichiarazioni dei redditi, IVA e documentazione allegata;
- Le multe
- gli interessi e, in generale, tutto ciò che deve pagarsi periodicamente ad anno o in termini più brevi;
- le indennità spettanti per la cessazione del rapporto di lavoro;
- i diritti che derivano dai rapporti sociali, se la società è iscritta nel registro delle imprese;
- l'azione di responsabilità che spetta ai creditori sociali verso gli amministratori;
- Il diritto al risarcimento del danno derivante da fatto illecito (2 anni per i danni occorsi dalla circolazione dei veicoli)

Si prescrivono in tre anni:
- la tassa automobilistica di circolazione comunemente definita "BOLLO AUTO";
- il diritto dei prestatori di lavoro, per le retribuzioni corrisposte a periodi superiori al mese (decorrenti dalla data di cessazione del rapporto);
- il diritto dei professionisti, per il compenso dell'opera prestata e per il rimborso delle spese correlative;
- il diritto dei notai, per gli atti del loro ministero;
- il diritto degli insegnanti, per la retribuzione delle lezioni impartite a tempo più lungo di un mese.

Si prescrive in un anno:
- il diritto del mediatore al pagamento della provvigione;
- i diritti derivanti dal contratto di spedizione e dal contratto di trasporto. Se tuttavia il trasporto ha inizio o termine fuori d'Europa, la prescrizione è di diciotto mesi.
- i diritti verso gli esercenti pubblici servizi di linea;
- il diritto al pagamento delle rate di premi assicurativi RC, furto e incendio. Tutti gli altri diritti derivanti dal contratto di assicurazione o di riassicurazione si prescrivono in due anni;
- il diritto degli insegnanti, per la retribuzione delle lezioni che impartiscono a mesi o a giorni o a ore;
- le rette scolastiche;
- gli abbonamenti a palestre, piscine e centri sportivi;
- il diritto dei prestatori di lavoro, per le retribuzioni corrisposte a periodi non superiori al mese;
- il diritto di coloro che tengono convitto o casa di educazione e di istruzione, per il prezzo della pensione e dell'istruzione;
- il diritto degli ufficiali giudiziari, per il compenso degli atti compiuti nella loro qualità;
- il diritto dei commercianti, per il prezzo delle merci vendute a chi non ne fa commercio;
- il diritto dei farmacisti, per il prezzo dei medicinali.

Si prescrive in sei mesi:
- il diritto degli albergatori e degli osti per l'alloggio e il vitto che somministrano;
- il diritto di tutti coloro che danno alloggio con o senza pensione.
avatar
Robespierre

Messaggi : 263
Data d'iscrizione : 29.11.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum