Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Accatastamento fiscale EmptyVen 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Accatastamento fiscale EmptyVen 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Accatastamento fiscale EmptyGio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Accatastamento fiscale EmptyGio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Accatastamento fiscale EmptyMer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Accatastamento fiscale EmptyMer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Accatastamento fiscale EmptyLun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Accatastamento fiscale EmptyLun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Accatastamento fiscale EmptyLun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Accatastamento fiscale EmptyLun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Accatastamento fiscale EmptyVen 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Accatastamento fiscale EmptyVen 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Accatastamento fiscale EmptyVen 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Accatastamento fiscale EmptyVen 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Accatastamento fiscale EmptyGio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

Accatastamento fiscale

Andare in basso

Accatastamento fiscale Empty Accatastamento fiscale

Messaggio  Mark11-1948 il Mar 11 Giu 2013 - 3:53

Sono proprietario di un appartamento in toto e di uno adiacente al 50% (l'altra metà è intestata a mia moglie). Leggendo sul Sole24ore articoli vari e considerazioni e interpretazioni su questo forum, avevo dedotto che, essendo inibito l'accatastamento in un'unica unità era però possibile effettuare l'accatastamento fiscale ai fini IMU. I 2 appartamenti sono comunicanti e mi pareva assurdo pagare un'aliquota di seconda casa sul 2* appartamento (al massimo: 10,6 di coefficiente !). Effettuate le pratiche relative e verificata l'effettività delle stesse (compare la scritta ad hoc su entrambi i fogli catastali), inell'ufficio IMU del comune di residenza dopo una prima visita in cui ho ricevuto risposte incomprensibili al momento, alla seconda, con altro interlocutore mi è stato detto che la possibilità di accatastamento fiscale è stata abolita dal governo Monti. Ad oggi però non ho trovato scritti in rete che confermino questa affermazione. Devo proprio pagare la 1^ rata sulla 2^ casa e in tal caso mia moglie vivrebbe in una seconda casa (piccola polemica x l'assurdo)?

Mark11-1948

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 11.06.13

Torna in alto Andare in basso

Accatastamento fiscale Empty Re: Accatastamento fiscale

Messaggio  Lucio Guerra il Mar 11 Giu 2013 - 10:17

la procedura indicata è una modalità di accatastamento del tutto eccezionale e particolare e non mi sembra applicabile al suo caso

sarebbe cmq una interpretazione "molto elastica" che la normativa imu sempra non prevedere in quantio fa riferimento ad una unica unità immobiliare

le riporto cmq un approfondimento, del tutto personale, in merito :

Si ritiene che il riferimento della circolare MEF n. 3/DF del 18.05.2012 "Il contribuente non può, quindi, applicare le agevolazioni per più di una unità immobiliare, a meno che non abbia preventivamente proceduto al loro accatastamento unitario" possa essere considerato non alle "Porzione di u.i.u. unita di fatto ai fini fiscali" ma ad unità immobiliari utilizzate come unico fabbricato di residenza ma di fatto accatastate in 2 unità immobiliari, ma che potrebbero essere oggetto di "fusione" catastale in quanto aventi quote di proprietà e diritti reali omogenei, e pertanto senza il preventivo ricorso ad un atto di cessione di diritti o di godimento

Nelle "Porzione di u.i.u. unita di fatto ai fini fiscali" gravano diritti reali non omogenei (le quote di proprietà non sono coincidenti). In questo caso nelle planimetrie di ciascuna "porzione" deve essere rappresentata l’intera unità immobiliare, utilizzando il tratto continuo per la parte associata a ciascuna titolarità e quello tratteggiato per la parte rimanente. Ai fini del classamento, ad entrambi i beni è attribuita la categoria e classe più appropriata, considerando le caratteristiche proprie dell’unità immobiliare intesa nel suo complesso ( cioè derivante dalla fusione di fatto delle due porzioni), mentre la rendita di competenza viene associata a ciascuna di dette porzioni, in ragione della relativa consistenza.

Pertanto si ritiene :

- chi si trova nella possibilità di accatastare come unica unità immobiliare in quanto quote omogenee, e non provvede a farlo, è tenuto a versare per 2 unità immobiliari

- chi non si trova nella possibilità di "fondere" per quote non omogenee, trattandosi di atto di aggiornamento catastale non ammesso, può versare come unità unite di fatto

La norma dispone “le unità immobiliari iscritte o iscrivibili come unica unità immobiliare”, e nel caso di quote non omogenee le unità immobiliari non sono iscrivibili come unica unità immobiliare.

Perchè si possa applicare tale interpretazione gli immobili debbono riportare chiaramente in visura catastale l'annotazione "Porzione di u.i.u. unita di fatto ai fini fiscali"

Trattasi infatti di specifica e particolare modalità di accatastamento dove nelle planimetrie di ciascuna "porzione" deve essere rappresentata l’intera unità immobiliare, utilizzando il tratto continuo per la parte associata a ciascuna titolarità e quello tratteggiato per la parte rimanente.

Questo è, secondo la mia opinione, l'unico caso, da ritenersi "eccezionale" in cui possono essere "accettate" come unica unità immobiliare unità immobiliari accatastate separatamente.

La motivazione è quella già riportata :

- possono essere considerate "unite di fatto" nella esclusiva situazione in cui, per quote di proprietà non omogenee, i proprietari sono di fatto nella impossibilità di "fondere" 2 unità immobiliari diverse, salvo provvedere preventivamente ed obbligatoriamente a spese notarili aggiuntive alla pratica catastale ed all'imu
Lucio Guerra
Lucio Guerra
Admin

Messaggi : 8124
Data d'iscrizione : 18.01.12
Località : federer resterà sempre il re del tennis

http://servizi.cmcatrianerone.pu.it/canale.asp

Torna in alto Andare in basso

Accatastamento fiscale Empty Re: Accatastamento fiscale

Messaggio  p.angiuli il Mer 26 Nov 2014 - 13:44

Io e mia moglie abitiamo in un appartamento che risulta accatastato in due particelle distinte e ciscuno di noi è proprietario al 100% di una particella. Dunque abbiamo quote non omogenee dell'appartamento e potremmo ricorrere all'accatastamento fiscale per evitare di pagare l'IMU su una delle due particelle come seconda casa, però ho saputo che tutte le modifiche che si chiedono al Catasto, oltre ad incrementare le rendite, devono essere comunicate obbligatoriamente al Comune di residenza. Dunque vorrei capire se è necessario richiedere qualcosa anche al Comune (es. CIL, SCIA o altro) e se qualcuno sa quanto costerebbe l'accatastamento unitario.

p.angiuli

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 26.11.14

Torna in alto Andare in basso

Accatastamento fiscale Empty Re: Accatastamento fiscale

Messaggio  Lucio Guerra il Mer 26 Nov 2014 - 23:30

è necessario prima accorpare le unità immobiliari urbanisticamente e poi fare la pratica catastale
Lucio Guerra
Lucio Guerra
Admin

Messaggi : 8124
Data d'iscrizione : 18.01.12
Località : federer resterà sempre il re del tennis

http://servizi.cmcatrianerone.pu.it/canale.asp

Torna in alto Andare in basso

Accatastamento fiscale Empty Re: Accatastamento fiscale

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum