Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Cambio compensativo
Canoni di concessione ed Iva  EmptyVen 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Mobilità compensativa tra infermieri
Canoni di concessione ed Iva  EmptyVen 25 Set 2015 - 1:12 Da Admin

» Verifica Equitalia
Canoni di concessione ed Iva  EmptyGio 19 Feb 2015 - 2:17 Da Admin

» split payment
Canoni di concessione ed Iva  EmptyGio 19 Feb 2015 - 2:16 Da Admin

» codice univoco fatture - IPA
Canoni di concessione ed Iva  EmptyMer 18 Feb 2015 - 23:29 Da Admin

» tassa rifiuti- delibera di assimilazione
Canoni di concessione ed Iva  EmptyMer 18 Feb 2015 - 3:33 Da Admin

» graduatoria a T.D.-riflessione
Canoni di concessione ed Iva  EmptyLun 16 Feb 2015 - 23:57 Da Admin

» BONUS RENZI COMPENSAZIONE F24
Canoni di concessione ed Iva  EmptyLun 16 Feb 2015 - 6:08 Da Admin

» pensioni S7 - servizi stampati non in ordine di data
Canoni di concessione ed Iva  EmptyLun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» congedo parentale
Canoni di concessione ed Iva  EmptyLun 16 Feb 2015 - 0:59 Da Admin

» conflitto di interesse???
Canoni di concessione ed Iva  EmptyVen 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» ICI / IMU IMPIANTI DI RISALITA
Canoni di concessione ed Iva  EmptyVen 13 Feb 2015 - 4:18 Da Admin

» campo da calcio comunale
Canoni di concessione ed Iva  EmptyVen 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» pensioni s7 e tabella voci emolumenti
Canoni di concessione ed Iva  EmptyVen 13 Feb 2015 - 0:08 Da Admin

» Antenne. microcelle outdoor
Canoni di concessione ed Iva  EmptyGio 12 Feb 2015 - 3:51 Da Admin

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum
Calcolo Irpef on line
http://www.irpef.info/

Canoni di concessione ed Iva

Andare in basso

Canoni di concessione ed Iva  Empty Canoni di concessione ed Iva

Messaggio  Paolo Gros il Mer 29 Dic 2010 - 12:20

A tale riguardo ci sorregge l'interpretazione data dall'Agenzia delle entrate in data 29.12.2010 in riferimento a " Interpello - articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Trattamento tributario ai fini IVA dei canoni percepiti da un Comune per la
concessione in uso a terzi di impianti pubblicitari"
Tralasciando il problema nello specifico cio' che rileva e' l'interpretazione di natura generale che e' cosi' riassumibile:
la Direttiva CE del Consiglio del 28 novembre
2006, n. 112 (con la quale è stata operata la rifusione della Direttiva CEE del 17
maggio 1977, n. 388), in merito alle attività svolte da enti di diritto pubblico,
stabilisce, all’articolo 13, paragrafo 1 (già articolo 4, paragrafo 5, della Direttiva
CEE n. 388), che detti enti, fra i quali sono ricompresi i comuni, non sono soggetti
passivi ai fini IVA per le “attività od operazioni” poste in essere dagli stessi in veste
di “pubbliche autorità”, ad eccezione dell’ipotesi in cui il loro mancato
assoggettamento all’imposta provocherebbe distorsioni di concorrenza di una certa
importanza. Lo stesso articolo 13, paragrafo 1, della citata Direttiva n. 112 del 2006,
prevede, inoltre, che gli enti pubblici sono considerati in ogni caso soggetti passivi
se svolgono le attività indicate nell’Allegato I alla medesima Direttiva, qualora le
stesse non siano trascurabili.
In merito alla condizione che l’ente pubblico agisca in veste di pubblica
autorità, come precisato più volte in precedenti documenti di prassi (cfr. risoluzioni
n. 352/E del 5 dicembre 2007, n. 348/E del 7 agosto 2008 e n. 122/E del 6 maggio
2009) occorre far riferimento ai chiarimenti formulati, in proposito, dalla Corte di
Giustizia CE secondo la quale non assumono rilievo, al riguardo, l’oggetto o il fine
dell’attività svolta dal medesimo ente pubblico né l’appartenenza dei beni dallo
stesso eventualmente utilizzati al demanio o al patrimonio dell’ente
(cfr. sentenza
Corte di Giustizia CE 14 dicembre 2000, causa C-446/98).
La Corte precisa, infatti, che il non assoggettamento ad IVA degli enti
pubblici dipende dalle “modalità di esercizio delle attività” rese dagli stessi enti e, in
particolare, dalla circostanza, valutata con riferimento al regime giuridico applicato
in base al diritto nazionale, che detti enti agiscano in quanto soggetti di diritto
pubblico o in quanto soggetti di diritto privato.
In sostanza, è necessario verificare se il rapporto fra l’ente pubblico e il
soggetto con il quale detto ente opera sia caratterizzato “dall’esercizio di poteri di
natura unilaterale e autoritativa o se si svolga su base sostanzialmente pattizia,
attraverso una disciplina che individui, in via bilaterale, le reciproche posizioni
soggettive
” (cfr. risoluzioni n. 348/E del 2008 e n. 122/E del 2009).

Concludendo l'Iva e' sempre applicabile quando tra l'ente e il concessionario esistono pattuizioni e obblighi reciproci , non e' applicabile quando il Comune concedente lo fa' con proprio atto determinativo che esercita il potere di pubblica autorita'.
Paolo Gros
Paolo Gros
Admin

Messaggi : 51828
Data d'iscrizione : 30.07.10

http://paologros.oneminutesite.it/

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum